Sicilia Normanna

Guglielmo II di Sicilia

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Guglielmo II, detto il Buono

Guglielmo II di Sicilia, detto il Buono (Palermo, dicembre 1153 – Palermo, 18 novembre 1189), appartenente alla famiglia degli Altavilla, quale figlio di Guglielmo I il Malo e di Margherita di Navarra, fu Re di Sicilia dal 1166 fino alla sua morte.

Ebbe come fratelli Ruggero (morto nel 1161, in seguito alla rivolta della nobiltà sobillata da Matteo Bonello), Roberto (morto prima del 1166) ed Enrico. La sua educazione fu affidata dal padre Guglielmo I a Gualtiero (arcidiacono di Cefalù), Pietro di Blois (chierico al seguito di Stefano di Perche, altro precettore di Guglielmo II, poi cancelliere di Margherita di Navarra ed arcivescovo di Palermo).

Famiglie del rango degli Altavilla portavano avanti trattative con altre potenti famiglie europee allo scopo di consolidare i rispettivi regni, garantirsi la pace e accrescere il proprio patrimonio. A tale scopo, Guglielmo, approfittando dei buoni rapporti della Sicilia con il Medio Oriente, puntò a sposare la principessa Maria Comnena, figlia dell’imperatore di Bisanzio, Manuele I Comneno. I preparativi del matrimonio non furono, però, mai avviati.

Il Buono spostò poi la sua attenzione sulla figlia di Federico Barbarossa, imperatore del Sacro Romano Impero, Sofia Hohenstaufen. Qui il passo più importante gli fu impedito dal papa Alessandro III, che paventava il pericolo dell’accerchiamento di due potenti regni ai confini dei suoi territori.

Infine, Guglielmo II puntò gli occhi sulla principessa d’Inghilterra Giovanna, dodicenne figlia del re Enrico II Plantageneto e della regina Eleonora d’Aquitania, sorella del futuro re d’Inghilterra Riccardo Cuor di Leone. Con il Plantageneto riuscì nell’intento e portò la principessa in Sicilia, allestendo per l’occasione delle sontuose feste.


Scopri di più


Trovi un pezzo di storia normanna qui, con i Marchesi di Cassibile.


Il Parlamento Siciliano dal Conte Ruggero ai Martini
Convocata dal Gran Conte Ruggero I di Sicilia nel 1097, a Mazara del Vallo, si svolse la prima assise del Parlamento ...
Leggi Tutto
Da soldati a mercanti: i Loffredo, il video
Arrivato in Sicilia al seguito dei fratelli Altavilla, Roberto il Guiscardo e Ruggero, Goffredo Loffredo si distinse nelle battaglie contro ...
Leggi Tutto
La Sicilia normanna: dallo splendore al tramonto
Nel precedente articolo, abbiamo parlato dell'arrivo dei Normanni in Sicilia. Dal conte Ruggero a Guglielmo I Prima che la morte ...
Leggi Tutto
Quei cavalieri venuti dal Nord che fecero della Sicilia un potente regno
Il periodo normanno in Sicilia Apriamo la porta del tempo sulla Sicilia normanna e leggiamo, senza volontà di critica storica, ...
Leggi Tutto
I Marchesi di Cassibile
Una storia millenaria: i Loffredo al seguito dei Normanni I Loffredo, antica famiglia arrivata in Italia al seguito dei Normanni, ...
Leggi Tutto
Margherita di Navarra
Margherita di Navarra Dopo la morte violenta del marito, Margherita (figlia di García IV Ramirez e Margherita de l’Aigle) affronta ...
Leggi Tutto
Guglielmo II di Sicilia
Guglielmo II, detto il Buono Guglielmo II di Sicilia, detto il Buono (Palermo, dicembre 1153 – Palermo, 18 novembre 1189), ...
Leggi Tutto
Matteo Bonello, signore di Caccamo
Matteo Bonello Matteo Bonello (1125-1161), signore di Caccamo, originariamente sostenitore della corte normanna di Palermo. Fu incaricato di dirimere le ...
Leggi Tutto

Scopri di più

logo ABC2

imparare divertendosi


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ABC SIKELIA è una casa editrice no profit che da dieci anni si concentra su Progetti Educational, in particolare nel settore dell'Arte, della Storia e della Cura della Mente, del Corpo e dello Spirito. Pubblica anche ebook e app per promuovere le bellezze della Sicilia. Gli iscritti al Club ABC godono di sconti, libri in regalo e spedizione gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tasto destro disabilitato. Iscriviti per riabilitarlo e copiare i contenuti.